Evento ricco di novità quello andato in scena ieri al McEnery Convention Center di San Jose in California. Al WWDC 2017, Tim Cook e i suoi non hanno voluto lasciar spazio ad alcun dubbio: Apple è sempre un passo avanti. Due ore intense – e siamo certi che ne sarebbero servite di più – per rimarcare la predominanza nel mondo dei suoi prodotti hardware e software.

A partire dall’attesissimo iOS 11. Sempre più intuitivo, sempre più attento alle abitudini degli utenti Apple.

Migliora, ad esempio, l’apprendimento automatico. Se cerchiamo informazioni su un tema specifico, le news di iOS ci proporranno un maggior numero di contenuti correlati. Arriva la traduzione in tempo reale che ci consentirà di chiedere al nostro device di tradurre dall’italiano a molte altre lingue straniere. Migliora in generale la sensibilità di Siri in relazione alle domande poste ed anche la predittività sulla base delle nostre abitudini.

Per presentare il nuovo sistema operativo di iPhone e iPad, si racconta di come, tramite iMessage, si potrà utilizzare Apple Pay per inviare denaro ai nostri contatti.

Miglioramenti e nuove interessanti funzionalità per Fotocamera e Foto. Memorie, ad esempio, consente di organizzare le nostre fotografie per eventi importanti della nostra vita e di applicare nuovi effetti speciali ai propri scatti.

E poi ancora, un iOS che rivoluziona l’utilizzo di iPad Pro. Protagonista dell’evento di ieri sera, il nuovo device si presenta come un evidente passo avanti rispetto alla possibilità di utilizzarlo in reale alternativa ad un Mac o PC. Il nuovo file system consente di avere una gestione più immediata dei file archiviati in modo da semplificarne l’utilizzo contestualmente a tutte le App. Per facilitare quest’ultimo compito, Apple ha introdotto la funzione Drag&Drop, che consente di spostare i documenti nelle varie applicazioni, così come da un’App all’altra.

 

 

A sortire l’effetto “wow”, la realtà aumentata che sta per approdare su centinaia di milioni di dispositivi iOS. È infatti in sviluppo una nuova piattaforma che permetterà agli sviluppatori di creare App attraverso le quali gli utenti potranno sovrapporre contenuti virtuali a scene reali. A rendere possibile tutto ciò contribuirà il nuovo iOS 11.

 

 

Continuando sul tema dei nuovi prodotti, al WWDC 2017, vengono presentati device che alzano notevolmente l’asticella rispetto alle proposte dei concorrenti. MacBook, iMac e iMac Pro non sono mai stati così potenti. Processori ultra veloci, schede video mai cosi performanti… ma anche un nuovo sistema operativo macOS High Sierra. Con lui miglioran le prestazioni di Safari che diventa il browser più veloce del mondo: fino a 80% in più di Chrome, e migliorano le condizioni della Privacy, con un sistema intelligente per la prevenzione del tracking. 

Qualche piacevole novità anche per Apple Tv, che presto veicolerà nuovi contenuti video grazie all’accordo con Amazon e per Apple Watch. Con watchOS 4 saranno introdotte delle nuove interfacce grafiche, l’ascolto della musica sarà molto più semplice e coinvolgente e l’app Allenamento sarà collegata ai principali attrezzi ginnici tramite la tecnologia NFC.

Tim Cook ha tenuto in coda all’evento la novità forse più attesa, perché apre, per Apple, una nuova categoria di prodotto: HomePod. Uno “speaker smart” con l’assistente digitale Siri a bordo. Un altoparlante wireless, con l’ambizione di “suonare bene”. L’aspetto più interessante, per gli amanti del buon suono, è la presenza a bordo di un chip A8, derivato da quello iPhone, che si occupa di gestire la correzione acustica in tempo reale, la cancellazione dell’eco e soprattutto un’equalizzazione che tiene conto di muri e oggetti della stanza, rilevati attraverso 6 microfoni omnidirezionali.

Allo stesso tempo, HomePod è una reale alternativa a Google Home, Amazon Echo e agli speaker in arrivo con Microsoft Cortana. Lo smart speaker Apple, infatti, è pensato per interagire vocalmente con Siri, che nel frattempo acquisisce nuove funzionalità.

Al momento non sappiamo quando HomePod sarà disponibile in Italia, ma chissà se, grazie a Apple, anche le case italiane potranno avere presto il proprio assistente vocale.

 

Vuoi conoscere nel dettaglio le novità Apple e scoprire come integrarle al meglio nel tuo contesto di business?

Contattaci. Possiamo fornire alla tua azienda soluzioni M’cycle che ti permettono di rinnovare il parco iOS e macOS a condizioni finanziarie flessibili, assieme a soluzioni di Mobile Device Management – siamo unico JAMF Integrator in Italia – per la gestione dei device Apple in ambito aziendale, finalizzate a raggiungere importanti risultati su TCO, produttività e sicurezza.

 

 

2017 MAGNETIC MEDIA NETWORK S.p.A.
Sede Operativa Viale Lombardia 33 - 20056 Trezzo S/A (MI) - Sede Legale Via Visconti di Modrone 33 - 20122 - Milano
P.IVA 12012110156 - C.F. 01923130163 - Cap Soc €325.000,00 - REA: MI-1523259
PEC pec@pec.magneticmedia.com - Cert. UNI EN ISO 9001:2008 - Privacy Policy - Cookie Policy